CommonTime mSuite


CommonTime si dedica da oltre 15 anni allo sviluppo di soluzioni per dare supporto al lavoro in mobilità. mNotes, la prima applicazione che ha permesso di gestire su apparecchi palmari posta, agenda e contatti di Lotus Notes, ha visto la luce molto prima dell'arrivo sul mercato dei primi smartphone.
Allora, si trattava di un'applicazione stand alone tramite la quale l'utente, collegando il PDA al PC tramite il classico cavo USB, poteva sincronizzare i propri dati. Il concetto di sincronizzazione è particolarmente importante, perché riprende il principio di funzionamento di Lotus Notes, e costituisce ancora adesso il cuore del sistema.

Con l'arrivo sul mercato dei moderni smartphone, il motore di sincronizzazione è stato migrato a livello server, e la connsssione in modalità wireless. Partendo da qui, è stato sviluppato il nuovo mSuite per implementare sicurezza, alta affidabilità, gestione e supporto centralizzati.

L'immagine mostra l'architettura tipica per l'installazione di un server mSuite, con l'uso della DMZ per garantire la massima sicurezza contro le intrusioni indesiderate. Altre configurazioni sono possibili. Dalla più semplice, che permette a chi non ha una DMZ disponibile l'uso gratuito del CommonTime Switching Center (CSC), fino alle più complesse, che garantiscono bilanciamento del carico e totale ridondanza dei server e delle connessioni.

Entrando in un'ottica aziendale, particolare attenzione è stata rivolta a:

- sicurezza: autenticazione, cifratura dei dati
- gestione utenti: console di gestione,gruppi, policy
- manutenzione del parco apparati
- supporto multipiattaforma: iOS, Android, Windows Mobile, Symbian

Con la connessione wireless, la sicurezza dei dati e degli accessi alla rete aziendale rappresentano una parte essenziale dell'infrastruttura. CommonTime ha risolto la questione ponendo la massima attenzione al processo di autenticazione ed al modello che gestisce la comunicazione fra il client ed il server.
nSuite offre due livelli di autenticazione; il primo, facoltativo, verso il database degli utenti mSuite. Il secondo, nei confronti della directory aziendale. Quest'ultimo, può essere implementato a piacere secondo il protocollo Domino (internet authentication), LDAP o RADIUS.
Una volta autenticato, il server stabilisce un canale di comunicazione cifrato secondo il protocollo AES 256bit, che soddisfa la specifica FIPS 140-2 (Federal Information Processing Standard emessa dal governo federale statunitense). Questo canale criptato, attraverso il quale vengono trasmessi tutti i dati di mSuite, può essere utilizzato come tunnel VPN per garantire la sicurezza di altre applicazioni installate sul device mobile.

Ogni utente, o gruppo di utenti, può replicare sul proprio apparato mobile la rubrica indirizzi privata, e fino a quattro rubrice "server". Ovvero, directories configurate sul server Lotus Domino, collegate ad esempio ad applicazioni CRM, gestionali o di Sales Force Automation. Per ogni utente o gruppo, è possibile applicare un set di filtri per ciascuna rubrica, in modo da garantire che ognuno possa trovare sul proprio palmare tutti e soltando gli indirizzi di suo interesse.
 
Il supporto multipiattaforma è costantemente in evoluzione. Con il passare del tempo, agli originali Windows Mobile, Palm OS e Symbian, è stato esteso per garantire il pieno supporto per iOS ed Android, sia in versione smartphone che Tablet.

Non bisogna infine dimenticare che mSuite rappresenta l'infrastruttura si basa mDesign, il nuovissimo framework sviluppato da CommonTime per lo sviluppo rapido e distribuzione di applicazioni B2B MULTIPIATTAFORMA SIA DAL LATO CLIENT CHE NEI CONFRONTI DEL BACKEND. Troverete molte informazioni su mDesign, leggendo gli altri articoli pubblicati sul nostro sito.

NAeS Consulting srl

via S.Senatore, 10
20122 Milano
p.IVA 04052980960

Informazioni commerciali

tel.: +39 02 45 48 72 63
fax: +39 02 70 04 66 85
e-mail: info@naes.it

Supporto tecnico

networking: support.networking@naes.it
software: suppsw@naes.it
help desk: https://helpdesk.naes.it